Cento appartamenti nell’ex Ambasciatori l’ultimo business del gruppo Fusillo

il

la-repubblica-logo-big
Articolo di ANTONELLO CASSANOLa Repubblica.it

NON PIÙ ALBERGO , ma edificio residenziale che ospiterà un centinaio di appartamenti. Dopo anni di abbandono, per l’ex albergo Ambasciatori si prepara una svolta. Da tempo in città si vociferava di un gruppo cinese interessato a rilevare lo stabile per rimetterlo in sesto e far ripartire l’attività alberghiera. Ma i tanti baresi che sognavano la rinascita del vecchio Grand Hotel dovranno mettersi l’anima in pace. Non avverrà nulla di tutto questo. Vito Fusillo, imprenditore di Noci a capo del gruppo omonimo e proprietario dell’immobile, ha un altro progetto in mente ed è quello che ha proposto agli uffici tecnici del Comune di Bari nei giorni scorsi: quel gigante che domina lo skyline della città sarà occupato da un centinaio di appartamenti. «Edilizia residenziale di livello medio-alto », così la definisce lo stesso Fusillo.

Ogni appartamento sarà dotato di relativo posto nel parcheggio auto sottostante il palazzo. Le abitazioni avranno diverse pezzature, si andrà infatti da 60 a 150 metri quadri. «Il prezzo sarà quello di mercato della zona assicura ancora Fusillo – e quindi si andrà dai 3500 euro a metro quadro fino a 4mila». Cifra che si potrebbe superare arrivando ai 4500 euro a metro quadro negli ultimi piani, quelli vicini all’attico da cui si ha la vista della città e del mare. Ciò significa che per acquistare un appartamento di 150 metri quadri agli ultimi piani si dovrebbe sborsare una cifra che supera abbondantemente i 600mila euro. L’iter burocratico negli uffici comunali dovrebbe essere completato entro fine anno. Le opere di ristrutturazione dell’immobile costeranno 12 milioni di euro. Saranno realizzati balconi interni e verande. I lavori, affidati al gruppo Maiora, dovrebbero chiudersi entro 18 mesi. L’intera operazione, con relativa vendita degli appartamenti, dovrebbe fruttare qualcosa come 45 milioni di euro. Per anni albergo di riferimento della città, l’Ambasciatori ha subito un lungo periodo di decadimento dopo gli anni ‘90. Nel 2006, dopo il fallimento della società proprietaria, la Sogeco di Michele Tridente, l’immobile è passato nelle mani del fondo immobiliare Fimit per 14 milioni di euro. Sei anni dopo lo stesso fondo rivenderà l’albergo al gruppo Fusillo per 15 milioni e mezzo di euro.

L’operazione “Ambasciatori” è l’ennesima che la famiglia di imprenditori originari di Noci manda in porto. Una famiglia trasformatasi nel corso degli anni in un vero e proprio impero che spazia dalle costruzioni all’immobiliare fino all’editoria e all’alberghiero. Un impero sparso tra i vari fratelli: Nicola dopo un’esperienza politica che lo porterà in Parlamento e che chiuderà nel 2003 ha deciso di tornare a occuparsi delle aziende di famiglia a tempo pieno e gestisce la Fusillo costruzioni, mentre Vito, classe 1956, fresco di nomina di Cavaliere del lavoro ricevuta dal presidente della Repubblica, è ad dei gruppi Fimco e Maiora che, solo in Sud Africa e Repubblica del Congo, ha in corso investimenti per 500 milioni di euro.

Tra gli immobili realizzati ci sono l’ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti, i centri commerciali Auchan di Casamassima e Ipercoop di Bari, Andria e Barletta. Senza dimenticare il recupero dello storico Albergo delle Nazioni a Bari (poi rivenduto per 30 milioni di euro a Sorgente Group), del restauro dell’hotel Oriente. A questi si aggiungono la realizzazione del Terminal Puglia a Rutigliano (ancora in corso), un polo logistico di 103 ettari, e del wellness club Otrè a Noci. Ma il gruppo ha ormai dimensioni internazionali, come dimostra la costruzione di 500 appartamenti a Bengasi in Libia. Nell’elenco va inserito anche il nuovo porto turistico Cala Ponte, con annesso albergo, all’ingresso di Polignano a mare. Operazione da almeno 30 milioni di euro.
I lavori affidati a Maiora che occuperà quaranta operai Il complesso di edilizia di livello medio alto.

SCARICA IL PDF

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...